Giacomo Stella e Marina Zoppello

Narrazioni e conferenze Riflessioni
Psicologo e Psicoterapeuta

NESSUNO È SOMARO 

Gli studi ultimi sui disturbi specifici di apprendimento nella lettura e nella scrittura, di bambini e bambine, sottolineano non l’aspetto patologico di queste difficoltà ma iscrivono le stesse difficoltà entro l’ambito delle “neurodiversità”. Come può allora una didattica sana e di buon senso accettare deviazioni dagli standard stabiliti puntando sull’individualizzazione, il lavoro di gruppo, l’educazione fra pari? C’è sempre una causa nelle difficoltà scolastiche ma la stigmatizzazione  spesso umilia l’emergere di talenti individuali.  Si può uscirne senza che un’insegnante faccia propria una vera cultura dell’apprendimento  riconoscendo che non esistono tempi e modi dell’apprendere uguali per tutti?  Di questo e della diagnostica spesso imperante nella nostra scuola, parliamo con Giacomo Stella, massimo esperto nazionale in ambito DSA, professore ordinario di Psicologia clinica presso l’università di Modena e Reggio Emilia e Marina Zoppello, psicoterapeuta. Introduce Chiara Stella, dialoga con lui Giusi Messetti, docente universitaria di Verona.

 

 

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi