Ermanno Bencivenga

Narrazioni e conferenze Riflessioni
Filosofo

LA SCOMPARSA DEL PENSIERO

“Solo chi gioca, nelle mille e disparate manifestazioni in cui il gioco si realizza, è vivo, esiste. I labirinti ludici dell’essere sono l’essere», ha scritto Bencivenga in Filosofia in gioco. E la parola “gioco” ricorre in vari titoli delle numerose opere di questo autore eclettico, logico e filosofo del linguaggio di fama internazionale, che viene a parlare anche del suo recente libro La scomparsa del pensiero, dove denuncia la “catastrofe gentile” della società contemporanea: la nostra capacità di ragionare rischia di scomparire a causa dell’esposizione a mezzi di comunicazione più veloci del tempo necessario allo svilupparsi del pensiero logico.

Ermanno Bencivenga, professore ordinario di filosofia presso l’Università di California, ha scritto (fra l’altro) Giocare per forza, Parole in gioco, La filosofia in sessantadue favole, e anche racconti, tragedie e raccolte di poesie. Ha fondato e diretto la rivista Topoi e collabora a Il Sole-24 Ore.

Con lui dialogherà Olivia Guaraldo, professoressa presso il Dipartimento di Filosofia, Pedagogia e Psicologia dell’Università degli Studi di Verona.

Introduce Chiara Stella

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi