Cibo & Gioco, il Geoportale della Cultura Alimentare

Esposizioni Riflessioni
a cura di ICPI Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale e BIA Beni Immateriali Archivistici

Quando

SAB. e DOM. dalle 10.00 alle 18.30


Dove


Il nostro ambiente culturale è sempre in trasformazione: l’epoca post-moderna e post-industriale delle nuove tecnologie comunicative, sta plasmando una nuova società della nuova oralità (P. Grimaldi, 2015).

Il Geoportale della Cultura Alimentare è un progetto di raccolta, produzione e divulgazione di cultura etnoantropologica legata al cibo, promosso dal Ministero della Cultura. L’idea guida è nata proprio osservando l’approccio demoetnoantropologico ai beni culturali, caratterizzato dall’equilibrio fra scientificità e partecipazione condivisa. In questo senso, si è voluto “liberare” questa categoria di beni culturali, rifondandone la strategia comunicativa. Non un sito, non una banca dati, ma una via di accesso a un patrimonio di cultura messo a sistema, secondo una nuova logica, più divulgativa ma scientificamente garantita, di restituzione al cittadino, al turista, all’operatore economico.

La mostra del Geoportale della Cultura Alimentare è stata realizzata per promuovere il lavoro iniziato con Expo 2015 e portato avanti negli anni dall’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale. Realizzata con le preziose testimonianze presenti nel vasto archivio accessibile on-line, restituisce al pubblico sei preziosi contributi audio-video che esprimo i valori del patrimonio immateriale alimentare nazionale. Un susseguirsi di racconti che riconducono all’identità dei luoghi e la loro storia per mantenere viva la memoria.

Il percorso conduce i visitatori alla scoperta del Pan de Sorc e dei Cjaršons friulani, del tartufo nell’area del Piemonte meridionale, dei caffè triestini e infine e della storica lavorazione della terra. Le narrazioni sono uno strumento di comunicazione emozionale per trasmettere i saperi, i prodotti e le tradizioni del nostro Paese.

La mostra è stata promossa dall’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale del Ministero della Cultura (MIC) che opera per la valorizzazione, in Italia e all’estero, dei beni culturali demoetnoantropologici, materiali e immateriali, e delle espressioni delle diversità culturali presenti sul territorio. L’istituto promuove, inoltre, attività di ricerca, formazione, studio e divulgazione, collaborando, per raggiungere i suoi fini istituzionali, con università, enti pubblici e privati, centri di ricerca nazionali e internazionali. www.idea.mat.beniculturali.it

 

 

PER ACCEDERE ALLE AREE È RESPONSABILITÀ DEI VISITATORI POSSEDERE LA CERTIFICAZIONE VERDE COVID 19.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi