Novara di Sicilia: Il Lancio del Maiorchino

Il luogo è la trama di vicoli e viuzze che formano il reticolo urbano d’impronta medievale di Novara di Sicilia, in provincia di Messina, tra i monti, in una pittoresca vallata aperta a nord verso il mare Tirreno e sormontata a sud da un imponente sperone di roccia, la rocca Salvatesta, coi 1340 m e la rocca Leone.

 

 

Un contesto architettonico e paesaggistico che ha portato Novara a far parte dei borghi più belli d’Italia, unici perché di grande interesse artistico, culturale e storico che rappresentano.

Uno dei prodotti principali del territorio è il Maiorchino, un formaggio pecorino locale su cui mani esperte hanno arrotolato il mazzacorto: uno spago da calzolaio lungo circa tre metri che aderisce alla circonferenza.

 

 

Ecco quindi che ci si può cimentare nel Lancio del Maiorchino, gioco di abilità e fortuna che consiste nel lancio di questa forma di formaggio lungo un percorso cittadino.

L’abilità è quella che serve per lanciare una forma di formaggio di circa 10 kg di peso, la fortuna invece è necessaria affinché il Maiorchino rotoli, saltelli e e giri su se stesso in maniera imprevedibile ma il più lontano possibile dal punto di lancio.

Vista la lunghezza del percorso, le due squadre che si affrontano di lanci ne fanno più d’uno, ma l’obiettivo è sempre quello: arrivare più lontano degli altri a parità di lanci.

 

 

A Novara il lancio avviene soprattutto nei mesi invernali, seguendo le vecchie e poche regole e pronunciando frasi dal suono arcaico.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi