L’osteria del gioco
Degustazioni “enogastroludiche”

Via San Giacomo alla Pigna
Venerdì dalle 18.00 alle 22.30
Sabato dalle 11.00 alle 23.00
Domenica dalle 11.00 alle 20.00

Un’osteria a cielo aperto, dove degustare vini del territorio e assaggiare specialità locali come la polenta con soppressa, il formaggio Monte Veronese, la trota o i peperoni, tutti provenienti da aziende agricole e agriturismi veronesi. Da anni, in linea con l’intenzione di offrire agli ospiti prodotti selezionati provenienti dal territorio, il Festival ha scelto di abbracciare la filosofia di Cantina Valpantena; ed è proprio in osteria che si potranno gustare i Vini del Tocatì: il Garganega Veronese IGT, il Recioto della Valpolicella e il Corvina Veronese IGT. “L’osteria del gioco” è ospitata nel cortile della chiesa sconsacrata di San Giacomo alla Pigna. A rendere lo spazio, gestito dai volontari di AGA, ancora più suggestivo, ci pensano le immagini di osterie d’epoca della città di Verona, del lago di Garda e della Lessinia (Collezione P. Breanza) esposte sulle pareti.

La Cucina del Festival
La cultura del cibo di strada

Lungadige San Giorgio
Da Mercoledì a Domenica

La tradizione culinaria veronese è ancora una volta la protagonista della “Cucina del Festival”, in Lungadige San Giorgio. E anche in quest’edizione del Tocatì è la storica azienda Scapin S.r.l. di Verona a promuovere la cultura gastronomica locale. Fondata nel 1935, l’attività oggi è gestita dai fratelli Nicola e Umberto che dagli anni ’80 hanno sviluppato un servizio di catering rinomato in tutto il nord Italia, a conferma dell’eccellenza qualitativa e della passione nel valorizzare i gusti e i sapori artigianali con pietanze genuine. Ad accompagnare i loro piatti, il Valpolicella Superiore DOC e il Soave DOC offerti da Cantina Valpantena.

Latteria Ludica
Pane, burro e letture

Cortile della Biblioteca Civica – Entrata da Via dietro S. Sebastiano, 2
Sabato dalle 9.30 alle 18.30
Domenica dalle 9.00 alle 18.30

Un luogo di ritrovo, caratterizzato da spirito di accoglienza e familiarità. Negli anni ‘50 e ‘60 la latteria era uno dei luoghi di ritrovo delle città del nord Italia, in alternativa alle più conosciute osterie: ci si potevano consumare prodotti destinati ai più giovani, si acquistava latte, yogurt e gelati, e si faceva comunità. Anche quest’anno la “Latteria del gioco” rivive in uno dei cortili cittadini, grazie all’Associazione Giochi Antichi e al Comune di Verona. Vi trovano spazio prodotti caseari del territorio veronese, presidi slow food e prodotti dolciari offerti dall’Associazione Pasticcerie d’Elite Artigiane Veronesi: realtà che promuove la buona pasticceria fatta di materie prime semplici. Una novità di questa edizione sono i laboratori della Bottega dello Speziale, che condivide col Festival l’attenzione volta alla comunità, impegnandosi nell’integrazione attiva di persone con iniziale difficoltà di inserimento lavorativo.

Krampouserie

Piazza Indipendenza
Sabato dalle 10.30 alle 22.30
Domenica dalle 10.00 alle 19.30

Torna, per il secondo anno consecutivo, il food truck Citroen HY d’epoca, anche quest’anno allestito con i colori tradizionali del Paese ospite d’onore: la Bretagna! Qui è possibile assaggiare prelibatezze dolci e salate a base di grano saraceno, e degustare vini e birre del territorio. A curare la “Krampouserie” è sempre l’hotel ristorante GranCan di Pedemonte, una delle realtà di ristorazione della cooperativa sociale Azalea che coniuga ospitalità, buona cucina e inclusione sociale.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi