Tocatì. Un patrimonio condiviso – le giornate dell’immateriale

Nell’ambito del progetto Tocatì: un patrimonio condiviso, Associazione Giochi Antichi (AGA) e Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia (ICDE) propongono un appuntamento di formazione e scambio di esperienze: “Le giornate dell’immateriale. Per la salvaguardia dei Giochi e Sport Tradizionali”, che si svolgerà nelle giornate del 18 e 19 Novembre 2017.

Questo primo appuntamento vuole inaugurare una stagione d’incontri intorno a due obiettivi principali:

 

La costruzione di una rete italiana per la salvaguardia del patrimonio ludico tradizionale basata sullo scambio di pratiche ed esperienze locali. Attori principali di questa rete sono le comunità ludiche italiane, già in dialogo con AGA e protagoniste di Tocatì fin dalla nascita del Festival.

La condivisione di un programma di salvaguardia dei giochi e sport tradizionali, nell’ambito di un progetto di candidatura multinazionale di Tocatì al Registro delle buone pratiche di salvaguardia del patrimonio culturale immateriale: strumento di dialogo con le Istituzioni, il mondo della ricerca e di cooperazione a livello nazionale e internazionale.

 

 

Per le comunità, si tratta di un’opportunità per rinforzare la loro azione a tutti i livelli, dal locale all’internazionale. Per le Istituzioni, di un’occasione per sostenere il movimento e la rete che intorno ad AGA e a Tocatì sta crescendo a livello nazionale e internazionale. Per la comunità scientifica e quella dei musei, di una preziosa occasione per aprire nuovi fronti di ricerca e formazione, in uno spirito partecipativo e progettuale.

Il progetto prevede una stretta cooperazione tra l’Associazione Giochi Antichi – AGA, l’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia – ICDE (MiBACT), la Società Italiana per la Museografia e i Beni Demoetnoantropologici – SIMBDEA, l’Associazione Nazionale Beni Patrimonio UNESCO, l’Unione Nazionale Pro Loco – UNPLI, l’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari (ONG accreditate dal Comitato intergovernativo per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale) la Regione del Veneto, il Comune di Verona e una rete di Università e cattedre UNESCO italiane.

In particolare, nelle giornate di Novembre 2017, sono coinvolte le Università di Milano Bicocca, Verona, Firenze, Roma la Sapienza, Matera e Palermo.

Scopri il programma delle giornate: 

PROGRAMMA_Giornate dell’Immateriale

 

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi